Venerdì 18 Marzo, alle ore 15.30, a Bitti presso l’ex sede del Giudice di Pace (Via Deffenu 130), verranno presentati pubblicamente i primi contenuti inerenti la candidatura al programma Man and Biosphere (MaB) UNESCO http://www.unesco.org/new/en/natural-sciences/environment/ecological-sciences/man-and-biosphere-programme del territorio ecologicamente, culturalmente ed economicamente correlato al Rio Posada, ovvero i territori afferenti ai Comuni di Alà dei Sardi, Bitti, Budoni, Buddusò, Lodè, Onanì, Orune, Osidda, Padru, Posada, Siniscola, Torpè, i cui Consigli Comunali hanno già dato un primo consenso allo svolgimento dell’iter di candidatura.

Al convegno, le cui conclusioni saranno affidate all’Assessore Regionale alla difesa dell’Ambiente Prof.ssa Donatella Emma Ignazia Spano, sono invitati a partecipare tutti gli interessati, in particolare i soggetti socio-economici e culturali operanti nei territori coinvolti.

Il Parco di Tepilora, capofila della candidatura, presenterà una prima ipotesi di perimetrazione della Riserva MaB, illustrerà le motivazioni che supportano la candidatura e gli obbiettivi di tutela, di crescita culturale e di sviluppo socio-economico sostenibile che ci aspetta di raggiungere.

Su tali contenuti sia aprirà quindi un confronto con le comunità dei territori coinvolti che durerà fino alla stesura definitiva del dossier di candidatura prevista per Agosto (la consegna all’UNESCO andrà poi fatta in inglese a fine settembre). Nel corso di tale periodo verranno raccolte le istanze del territorio e dei principali portatori di interesse per arricchire il dossier dei contenuti certamente preziosi.

Già l’iniziativa di Venerdì 18 sarà un’occasione di confronto, per questo il Parco ha previsto l’intervento di molte istituzioni e soggetti che giocheranno un ruolo strategico nell’iter di candidatura, tra questi Giampiero Sammuri Presidente Nazionale di Federparchi e Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano – una delle prime MaB italiane; Leonardo Lutzoni del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO; Agostino Cicalò, Presidente CCIAA Nuoro; Giuseppe Pulina, Commissario Straordinario Ente Foreste Sardegna; Vincenzo Di Giacomo, dirigente dell’Istituto d’Istruzione Secondaria “Michelangelo Pira” di Siniscola.

Sarà previsto anche uno spazio per interventi dalla platea a cui seguiranno.