La discussione territoriale delle ultime settimane sta ampliando l’interesse alla candidatura a MaB facendo estendere a 17 il numero di Comuni interessati a partecipare a questo percorso. Ai 12 che hanno già deliberato una pre-adesione non vincolante al processo di candidatura a Riserva di Biosfera, si dovrebbero aggiungere nelle prossime settimane (per il si definitivo si attendono le approvazioni dei Consigli Comunali) i Comuni di Galtellì, Irgoli, Loculi, Lula e San Teodoro. I primi 4 consentono di fatto l’inclusione nell’area candidata dell’intera SIC del Montalbo, un’estensione così importante che determina, non solo il cambio del nome della Riserva di Biosfera (Parco di Tepilora e territori del Rio Posada e del Montalbo) ma anche della struttura di governace della stessa che prevederà un coinvolgimento attivo del soggetto gestore della SIC. Il Comune di San Teodoro invece sta valutando l’annessione parziale alla riserva, con la sola area confinante con i Comuni di Padrù, Torpè e Budoni del Montenieddù, vero e proprio paradiso naturalistico già oggi meta di molti visitatori e turisti.

Queste annessioni, se confermate, saranno molto positive rendendo più omogenea e ampia un area che era già estremamente ricca di valori sia naturalistici che antropici.

Per approfondire l’iter di candidatura a Riserva di Biosfera del Parco di Tepilora e territori del Rio Posada e del Montalbo scarica la presentazione aggiornata.